AVALON

RACCONTI NOTTURNI DELLA DAMA DEL LAGO

Lo spunto è, dichiaratamente fornito dai racconti del ciclo arturiano nei quali si intrecciano i temi eterni dell?? amore, della lotta, della lealtà e del tradimento? della ricerca perfetta , quella del ??qualcosa che sta oltre?, oltre lo stesso orizzonte umano, oltre la stessa possibilità di comunicare la ricerca e il trovamento con le parole degli uomini.
Il luogo ha la sua necessaria connotazione fisica ma è innanzitutto la suggestione di un ??luogo dell??anima?: il percorso simbolico e notturno attorno al laghetto del centro di scienze naturali in Galceti.
I traghettatori saranno tre personaggi talvolta attori, talaltra narratori e ancora musici che attraverso la magia del suono e della parola condurranno il pubblico (realmente primo e vero protagonista) in un percorso interiore innescato da tutto il complesso archetipico che costituisce il nucleo fondante del ciclo arturiano, ma non solo; più propriamente di tutto l??apparato mitologico e mitopoietico derivato dalle forme religiose indoeuropee, semplificato e sostanziato nei miti nordici , come nell?? ??Edda? di Snorri piuttosto che nell?? immaginario Tolkieniano e che , a voler ben guardare è la vera radice comune europea ben oltre e più profondamente delle varie pretese di unificazioni e collanti più o meno confessionali.
Una radice che ha continuato ad informare in maniera più o meno scoperta il sentimento e la religiosità popolare, anche, perché no, varie forme di superstizione o di ritualità
Alle quali il cristianesimo si è sovrapposto sovente inglobandole.

La narrazione prevede che ci si possa avvalere di uno spazio particolarmente adatto per le sue caratteristiche di bellezze naturali, possibilmente vicino ad uno specchio d??acqua.

This entry was posted in Teatro, Teatro Natura. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>