??BEATRICE?

Cantata in onore di Beatrice di Pian degli Ontani

(Produzione Comune di Prato, Provincia di Prato)

Lo spettacolo si ispira alla vita di Beatrice di Pian degli Ontani, donna forte, energica e una fra le rarissime donne capaci di improvvisar di poesia sul metro dell??ottava.
Sì, perché improvvisare in poesia sembrava e sembra essere una dote perlopiù maschile, ma di uomini Beatrice seppe vincerne molti sul terreno del bel poetare.
Nelle varie contese, infatti, chiamata più volte al contrasto, ne uscì sempre a testa alta e con l??onore dell??ultima rima.

Beatrice campava di stenti, fuori da ogni agio, sempre in lotta con gli elementi. Eppure, amando ogni cosa bella del creato, dai fiori, al canto degli uccelli, traeva argomenti di poesia dimenticando ogni dolore patito.

Lo spettacolo presenta la figura di questa ??splendida? donna, nata sulle montagne pistoiesi nel 1802, che racconta di sé medesima, della sua vita, del suo cantare, del suo poetare. La musica come parte essenziale dello spettacolo, sempre presente anche fisicamente nella persona dei musicisti che sostengono sulla scena il lungo monologo del personaggio ??Beatrice?.

In scena pochi oggetti e unico elemento scenografico una grossa pietra che rimanda alle sue montagne e alle radici della sua vena poetica.

La musica è totalmente ispirata alle danze e alle canzoni proprie dell??Appennino ToscoEmiliano del periodo ottocentesco e rappresenta il tappeto su cui viene ricamato il testo scritto in un linguaggio che arieggia il vernacolo parlato all??epoca in quella parte di appennino, sovente con l??inserimento di vari cammei tratti dall??autobiografia di Beatrice da lei medesima (che era analfabeta) dettata .
In un certo senso è la costante della musica con la presenza dei musicisti in scena che interagendo con l??attrice assumono anche il ruolo di attori che caratterizza il
Genere dello spettacolo, veramente a metà strada tra il monologo teatrale e il concerto.

This entry was posted in Spettacoli, Spettacoli teatrali per adulti. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>